Beppe Loda

Beppe LodaDJ, percussionista, compositore, produttore eclettico, Beppe Loda inizia la sua carriera verso la fine del 1973 al Kinky Club di Manerbio, in provincia di Brescia, sua città natale. Si distingue da subito per il suo stile inusuale suonando brani rock inseriti in un contesto musicale funk-disco. Verso la fine degli anni 70, confermando il suo stile differente, inizia il suo avvicinamento alla musica africana, space disco, dance/elettronica, new wave, ecc.. Alla fine del 1980 inizia la sua collaborazione con la discoteca Typhoon (locale costruito su misura per lo stesso Beppe seguendo le sue indicazioni) dalla quale nasceranno molte tendenze musicali degli anni a venire e che influenzarono tutto il panorama musicale alternativo italiano ed oggi anche internazionale. La prima è stata l'elettronica, la new wave-industrial-pop. Loda diventa di fatto il primo DJ italiano a proporre quella che viene definita erroneamente la "cosmic music". Quando iniziò a suonare alla discoteca Typhoon questo genere musicale nessun altro locale e DJ in Italia proponeva questo tipo di musica. Ma la rivoluzione più significativa sarà il genere "afro" da cui nascerà un vasto movimento di fans definito "afro movement" che ben presto si arricchì di nuovi generi come la brasiliana, il rare grove, il blaxploitation, l'obscure jazz/fusion e altri. Negli anni 80 alterna il suo lavoro di DJ con quello di produttore discografico collaborando e contribuendo a varie produzioni di musica "italo-disco" e mixando in vari studi di registrazione molte tracce tra le quali intramontabili hits internazionali di questo genere musicale.
Beppe Loda ha fondato il gruppo MC1 con il quale ha creato un tipo di musica elettronica unica nel suo genere: l'italo-synth. Ha fatto parte inoltre del gruppo Egotrya contribuendo a dare una svolta musicale decisiva orientata alla synth-prog. Sempre negli anni 80 presta consulenza a varie ditte di import/export del settore discografico e lui stesso è proprietario di un negozio di dischi.
Nel 1983 inventa l'afro raduno (evento imitato da molti colleghi ed organizzatori nei decenni successivi) che si svolge per la prima volta nello stadio comunale di Gambara (BS) e vede, tra gli altri, la partecipazione di Tony Esposito. E' il primo esperimento di integrazione tra musica live e DJs. La stessa definizione "afro" (riferita inizialmente alla serie di tapes chiamata proprio "afro") sarà adottata non solo dal pubblico ma da tutti i DJ e i produttori discografici degli anni a venire.
Nel 1990 crea il suo nuovo project Sirus orientato verso un nuovo tipo di space music e dopo qualche anno un altro project, Italowerk, indirizzato verso uno stile musicale definibile come italo-disco-synth. Sempre negli anni 90 si dedica all'HD recording essendone di fatto pioniere e questo gli consente di realizzate oltre 60 remix di altri artisti.
Nel frattempo si esibisce nelle maggiori capitali europee e americane come Londra, Parigi, Berlino, Madrid, Detroit , Chicago , Philly, Australia, Giappone, New York. E proprio a New York è protagonista nel 2006 di una memorabile serata al Museo di Arte Moderna. Nell'estate 2011 Beppe torna in tour negli USA e ripete l'esperienza a New York al Museo di Arte Moderna.
E' forse superfluo elencare tutti i locali dove Beppe si è esibito o continua a farlo con indelebile passione; quella passione e quella notorietà a livello internazionale che gli vale l'indiscussa definizione di "maestro".
Ed oggi Beppe Loda si unisce al team di DJ di RADIOBASEDANCE, feel good, fell dance!

DJ, percussionist, composer, producer eclectic, Beppe Loda began his career in late 1973 to Kinky Club Manerbio, in Italy, his hometown. It stands out immediately for its unusual style playing rock songs placed in a hard-funk music. In the late 70's, confirming his different style, begins its approach to African music, space disco, dance/electronic, new wave, etc.. In the late 1980s he began his collaboration with the disco Typhoon (local built on measures for the same Beppe following his instructions) from which will be born many musical trends of the coming years and that influenced all the alternative music scene today also Italian and international. The first was the electronic, new wave-industrial-pop. Praise becomes in fact the first Italian DJ to propose what is called erroneously "Cosmic music". When he started playing at the disco genre Typhoon no other local DJs in Italy suggested this kind of music. But the revolution will be the most significant genre "Afro" which will create a vast movement of fans called "Afro movement" that soon became rich of new genres such as Brazil, the rare grove, the blaxploitation, the obscure jazz/fusion and other. In the 80 alternates his work as a DJ to music producer collaborating and contributing to various music productions "Italo-disco" and mixing in various recording studios many tracks including timeless international hits of the genre.
Beppe Loda founded MC1 group with whom he created a type of electronic music unique: the Italo-synth. It was part of the group Egotrya also helping to give a decisive breakthrough music-oriented synth-prog. Always in the 80s he provides advice to various import/export of the music industry and he owns a record store.
In 1983 he invented the African rally (event imitated by many colleagues and organizers in the following decades) that takes place for the first time in the municipal italian stadium of Gambara and sees, among others, the participation of Tony Esposito. It's the first experiment of integration between live music and DJs. The very term "African" (referring to the first series of tapes called their "Afro") it will be adopted not only by the public but by all DJs and record producers in the years to come.
In 1990 he created his new project Sirus oriented towards a new kind of space music and a few years later another project, Italowerk, directed to a music style defined as Italo-disco-synth. Always in the 90 dedicated HD recording and it’s actually pioneer and this allows him to made more than 60 remixes of other artists.
Meanwhile it performs in major European capitals and American as London, Paris, Berlin, Madrid, Detroit, Chicago, Philly, Australia, Japan, New York. And in New York is the protagonist in 2006 of a memorable evening at the Museum of Modern Art. In summer 2011 Beppe back on tour in the US and repeated the experience in New York at the of Modern ArtMuseum.
And 'perhaps unnecessary to list all the places where Beppe has performed or continues to do so with indelible passion; that passion and that international fame, which earned him the undisputed definition of "teacher".
Beppe Loda and now joins the team of DJ RADIOBASEDANCE, feel good, fell dance

.